La stimolazione sessuale è un’esperienza personale e unica che può essere migliorata con le giuste tecniche. Per coloro che vogliono imparare come stimolare il clitoride e raggiungere l’orgasmo (o aiutare la partner a farlo!), ci sono vari modi, tutti facili da imparare. 

Porta il piacere femminile al livello successivo e sperimenta sensazioni che ti lasceranno senza fiato.

Dalle innovazioni dei giocattoli sessuali alle posizioni creative, spiegheremo 5 tecniche che possono aiutarti a raggiungere nuovi livelli di soddisfazione sessuale.

Sia che tu stia esplorando il tuo corpo da sola o con un partner, queste tecniche possono aiutarti a scoprire nuove sensazioni e aumentare il piacere. Quindi, se sei pronta per godere, continua a leggere per conoscere i nostri trucchetti 😉

Che cos’è il clitoride? Una piccola lezione di anatomia 😉

Il nostro amato clito altro non è che un organo sessuale che si trova nella parte superiore della vulva femminile. È l’unico organo del corpo umano che ha la sola funzione di fornire piacere sessuale. La sua stimolazione può portare a orgasmi intensi e prolungati e può essere ottenuta in vari modi, ovviamente ogni donna è diversa e ognuna avrà le sue tecniche preferite per raggiungere l’orgasmo.

La maggior parte delle donne ha bisogno di stimolazione diretta del punto C per raggiungere l’orgasmo. Tuttavia, il modo in cui ogni donna risponde alla stimolazione sessuale può essere diverso e può richiedere un po’ di esplorazione del proprio corpo. In ogni caso, ciascuna troverà ciò che funziona meglio per sè stessa.

Sapevi che questa zona erogena femminile è erettile, proprio come il pene? Quando siamo eccitate va “in erezione”, tende a gonfiarsi e diventa più sensibile. In questa fase è anche molto più facile trovarla!

Non tutte le donne ce l’hanno uguale: alcune lo hanno più piccolo, altre più grande o di forma diversa. Ovviamente, la dimensione di questa zona erogena non incide sulla libido della donna né sulla capacità di raggiungere l’orgasmo. Ogni vagina è diversa ed è bello così!

Esattamente… dove si trova?

Il nostro punto C è costituito da una testa, un corpo e due gambe che si estendono all’interno del corpo. Infatti il 90% del piacere derivato dalla stimolazione interna è dovuto non alla grandezza del pene, ma alle magiche gambe del clitoride ricchissime di terminazioni nervose.

Ormai la maggior parte degli studiosi non parla più di punto C e punto G, ma bensì di zona CUV (clitoro-uretro-vaginale) che si estende dalla testa del clitoride che tutte conosciamo fino al punto G, situato a pochi centimetri dall’apertura vaginale.

La testa del clito è la parte visibile che si trova sopra la vulva. È ricoperta da una piccola pelle chiamata prepuzio clitorideo che la protegge, infatti è super sensibile: contiene circa 8.000 terminazioni nervose, molte più di quelle del pene!

Aiuto come si stimola il clitoride? 5 tecniche per un orgasmo da record

Ci sono diversi modi per stimolare il punto C, e ogni donna potrebbe preferirne uno diverso. Alcune tecniche sono più adatte per la masturbazione, altre per i rapporti sessuali con un partner.

Altre tecniche  includono l’uso dei sex toys. Ci sono addirittura modelli che succhiano e riproducono le sensazioni del sesso orale. Esplorare diversi tipi di stimolazione può aiutarti a scoprire ciò che ti piace di più.

Tecnica 1: la masturbazione clitoridea. Come raggiungere il piacere con le mani

Questa è la tecnica che consigliamo sempre alle principianti, sia da sole che in coppia: aiuta a prendere confidenza con il proprio corpo in modo da poter poi sperimentare posizioni per la stimolazione del punto C o sex toys.

Ecco come fare:

  1. Rilassati. Come già spiegato in precedenza, il punto C tende a diventare più gonfio e facile da trovare quando sei eccitata. Per questo motivo, stress e ansia da prestazione possono rendere difficile imparare come stimolare il clitoride in modo corretto.
  2. Inizia con un massaggio delicato. Metti una mano a conca sul monte di Venere e fai dei piccoli movimenti circolari. Inizia con una pressione delicata per poi aumentare l’intensità man mano che l’eccitazione sale.
  3. Aiutati con l’altra mano. Se hai difficoltà a trovare il punto giusto, prova ad aprire leggermente le labbra vaginali con le dita.
  4. Abbonda con il lubrificante. La zona è sensibile, quindi se sei alle prime armi la scarsa lubrificazione potrebbe causarti fastidio o comunque ridurre il piacere.

Tecnica 2: le migliori posizioni Kamasutra per l’orgasmo clitorideo

Scopri le migliori posizioni per lei

Ci sono molte posizioni sessuali che possono aiutare a migliorare la stimolazione del punto C. Posizioni come la cowgirl, il cucchiaio e il missionario modificato possono creare le condizioni giuste per riuscirci. Esplorare diverse posizioni con il tuo lui può aiutarti a trovare quelle che funzionano meglio per te, ma soprattutto è divertente 😉

Ecco le posizioni che devi assolutamente provare per stimolare la nostra zona erogena preferita:

  • La cowgirl. Questa è la posizione top perché sia lei che lui hanno le mani libere per accarezzare il punto C o usare un giocattolo erotico.
  • Il cucchiaio. Sdraiati entrambi sul fianco, lei davanti e lui dietro. Idem: entrambi hanno le mani libere per stimolare le zone erogene come preferiscono.
  • Il missionario modificato. Mettiti nella classica posizione del missionario, ma invece di stare immobile come facevano le nostre nonne, solleva le gambe contro il suo petto. Sposta le gambe fino a trovare la posizione giusta che faccia sfregare il corpo di lui contro il tuo punto C per un piacere super!
  • Il fiore di loto. È una posizione poco conosciuta ma è un peccato, perché è molto intima e piacevole. Lui è seduto a gambe incrociate e lei gli si siede in braccio, così lui può penetrarla. Più state vicini, più sarà facile per lei strusciarsi contro il suo corpo per stimolare il clitoride.
  • Il 69. Ricorda di leggere il paragrafo successivo su come leccare le zone erogene femminili!

Tecnica 3: impara come leccare il clitoride

Tecnica 4: sfrutta il potere dei sex toys

I giocattoli sessuali possono essere un’aggiunta divertente e stimolante alla tua routine di stimolazione del clitoride. Ci sono molti tipi di giocattoli sessuali disponibili, tra cui vibratori, dildo e toys con suzione.

Esistono persino oggetti che possono essere utilizzati durante il sesso con un partner, come anelli vibranti oppure vibratori da tenere indossati in vagina mentre lui ti penetra. Ecco i tipi di sex toys più comuni:

  • Plug per penetrazione anale
  • Vibratori punto G
  • Ovetti vibranti con telecomando
  • Dildo e falli realistici

Esplorare con i giocattoli per soli adulti può aiutarti a scoprire nuove sensazioni e aumentare il piacere. In questo articolo, però, ci concentreremo solo sui migliori per stimolare il punto C.

I migliori stimolatori per clitoride

Esistono diversi tipi di toys per la stimolazione del punto C. Vediamoli insieme!

  • Il vibratore bullet. Piccolo, discreto e semplicissimo da usare: si appoggia sulla zona erogena scelta e vibra con potenza!
  • Il succhia clitoride. I modelli più tecnologici succhiano con forza il punto giusto, proprio come una bocca vera, ma con molta più potenza!
  • Il vibratore microfono. Detto anche Magic Wand, viene utilizzato da tantissimi anni per il piacere femminile. Si appoggia sulla zona e poi basta godere delle potenti vibrazioni!
  • L’anello vibrante. Ideale per coppie: viene indossato alla base del pene maschile e stimola il punto C di lei mentre lui la penetra!

Come usare un toy per la stimolazione del punto C

I migliori stimolatori clitoridei

Per prima cosa rilassati! Non concentrarti subito sulla zona erogena da stimolare, ma passa il toy prima su altre zone erogene minori per “scaldare i motori”:

  • Collo
  • Nuca
  • Addome
  • Interno coscia

Poi pian piano passa alla vulva e labbra vaginali, infine al punto C.

Non dimenticare il lubrificante, infatti un sex toy non si lubrifica da solo come farebbe un pene vero!

Succhia clitoride vs. vibratore

Che differenza c’è tra questi due popolari sex toys? Il vibratore da sempre deve essere appoggiato sulla zona erogena per trasmettere le vibrazioni che provocheranno il piacere. Se il motore è potente e con le vibrazioni giuste, si tratta di un metodo molto efficace per raggiungere l’orgasmo.

Il giocattolo che succhia sfrutta una tecnologia a onde di pressione per riprodurre fedelmente le sensazioni del sesso orale. Questo accessorio è dotato di un beccuccio che non va direttamente a contatto con il punto C, ma con le zone circostanti.

La stimolazione senza contatto ha i suoi vantaggi: la zona erogena non si abitua al tipo di stimolazione e quindi il sex toy non perde di efficacia nel tempo. Per orgasmi sempre intensi come la prima volta!

Tecnica 5: aiutati con i cuscini

Sapevi che un cuscino può essere il migliore amico dell’eros in camera da letto? Ecco i diversi modi per amplificare il piacere grazie al tuo cuscino preferito 😉

  • Quando fate il missionario metti un cuscino sotto il sedere. Il corpo di lui sarà più vicino al tuo e andrà automaticamente a strofinare il punto C, aumentando il tuo godimento.
  • Struscia il pube contro i cuscini, nuda o vestita. Può essere una valida soluzione se ancora non hai comprato il tuo primo vibratore! Molte ragazze giovani iniziano a masturbarsi proprio in questo modo.

Orgasmo vaginale vs. clitorideo: le differenze

Come già spiegato in precedenza, il punto C non è solo la testa esterna che stimoliamo con le mani o con i sex toys. In realtà, questa potente zona erogena è interconnessa con la vagina e il suo interno, dove il punto C ha le sue radici.

Quindi non c’è una vera differenza tra i due tipi di orgasmo: sentiti libera di sperimentare quel che più ti piace. E soprattutto, non sentirti in colpa se non riesci a venire soltanto con la penetrazione del pene in vagina, è così per la stragrande maggioranza delle donne!

5 errori da evitare

L’orgasmo femminile ha le sue regole ben precise. Ecco cosa dovresti assolutamente evitare mentre impari come si stimola il clitoride con il tuo partner.

Errore 1: non comunicare

La comunicazione è fondamentale durante l’attività sessuale. È importante comunicare al tuo partner ciò che ti piace e ciò che non ti piace. Questo può includere la pressione che preferisci sulla tua vulva, la velocità con cui vuoi essere stimolata e la posizione che preferisci. Inoltre, è importante che il tuo uomo sappia quando fermarsi o rallentare se stai raggiungendo l’orgasmo.

Errore 2: non usare il lubrificante

Il lubrificante può aiutare a migliorare la stimolazione e rendere l’esperienza sessuale più piacevole. Può essere utilizzato durante l’auto-stimolazione o durante i rapporti sessuali con un partner. Il lubrificante aiuta a ridurre l’attrito e la sensazione di bruciore che può verificarsi durante i giochi hot.

Errore 3: trascurare i preliminari

I preliminari possono aiutare ad aumentare la stimolazione del clitoride e rendere l’esperienza sessuale più piacevole. I preliminari possono includere baci, carezze e stimolazione manuale. Anche la stimolazione orale può essere un’aggiunta piacevole al sesso. Esplorare diversi tipi di preliminari può aiutarti a trovare ciò che funziona meglio per te.

Errore 4: non rilassarsi abbastanza

Il rilassamento e la consapevolezza sono importanti durante l’attività sessuale. È importante rilassarsi e concentrarsi sulle sensazioni che stai provando per godere al meglio dell’esperienza. La consapevolezza può aiutarti a concentrarti sul tuo corpo e sulle sensazioni che stai provando, migliorando la tua esperienza sessuale complessiva.

Conclusioni

Imparare come stimolare il clitoride correttamente può portare a orgasmi intensi e prolungati. Ci sono molte tecniche che possono aiutarti a portare il piacere al livello successivo, tra cui l’aggiunta di giocattoli sessuali alla tua routine,l’incorporazione di diverse posizioni sessuali e la comunicazione durante l’attività sessuale.

Ricorda di esplorare ciò che funziona meglio per te e di concentrarti sul rilassamento e sulla consapevolezza durante l’attività sessuale per godere al meglio del tuo piacere.

 

 

 

Number One
Invia